Voilà la FranceTurismo FranceseTurismo FranceseTurismo FranceseTurismo FranceseTurismo Franceseturismofrancese
Zoom
  • © © ATOUT FRANCE/Jérôme Berquez
    Il tipico bocage della Normandia - © © ATOUT FRANCE/Jérôme Berquez

    Siti naturali e spazi protetti sulle coste del litorale della Manica

    Il litorale è un ambiente vivo, talvolta esposto e fragile. Linea di contatto tra terra e mare e punto d’incontro tra acque dolci e salate, fiumi e altre superfici, il litorale è un luogo di grande diversità biologica, che riunisce una straordinaria varietà di ambienti naturali. 
    Sebbene il litorale francese sia particolarmente ricco, esso è al tempo stesso sottoposto a numerose minacce ed è responsabilità dello Stato assicurarne la salvaguardia per le generazioni future.

    Riserve di Biosfera

     La denominazione “Riserva di Biosfera” da parte dell’UNESCO è affidata a un organismo locale che ha il compito di stabilire una politica di gestione e sviluppo sostenibile per il territorio in esame, facendo collaborare tra loro i diversi attori locali. Attualmente vi sono 2 Riserve di Biosfera in Francia. Le sfide principali sono il mantenimento della biodiversità, la ricerca del complesso equilibrio tra attività turistica e preservazione ambientale, la sensibilizzazione della popolazione, delle scolaresche e dei visitatori alla ricchezza e alla fragilità degli ambienti.

    Il Mare d’Iroise (Bretagna)

     Situato all’interno del Parco Naturale Regionale di Armorica, il mare d’Iroise si estende per 20.000 ettari e conta due isole abitate: Ouessant e Molène. Creato dall’UNESCO nel 1988 e primo Parco Naturale Marino di Francia dal 2007. 
    Il Mare d’Iroise costituisce la vera e propria linea di separazione tra la Manica e l’Atlantico. Le numerose isole che ospita riflettono senza alcun dubbio il volto più autentico e selvaggio della Bretagna. Tra i luoghi che valgono una visita bisogna ricordare anche la Penisola di Crozon che, come una croce a terra, estende i suoi due bracci tra la Rada di Brest e la Baia di Douarnenez.

    Parchi naturali regionali

     Parco di Armorica (29)
    Parco di Brière (44)
    Parco dei Capi e dei Marais d’Opale (62)
    Parco dei Marais del Cotentin e del Bessin (50)

    Riserve naturali marine e costiere

    Con i suoi 5.500 km di coste, la Francia possiede un litorale dalla grande varietà: 35% di spiagge di sabbia e di ciottoli, 13% di scogliere, 28% di coste rocciose frastagliate e 24% di marais e di terreni inondabile dall’alta marea. Lungo il litorale, 34 riserve naturali nazionali e regionali coprono più di 127.000 ettari di habitat marini e costieri. 
    23 riserve affacciano sul Mare del Nord, sulla Manica e sull’Atlantico e 11 sul litorale mediterraneo, Corsica compresa. 
    Per saperne di più sulle Riserve Naturali e le Riserve Naturali per regione.

    In Normandia

     La Penisola del Cotentin: le più alte scogliere d’Europa

    Dopo le incerte linee sabbiose della baia dei Veys, lo sperone roccioso del Nord Cotentin si getta nel mare. È un finis terrae che abbonda di rocce selvagge, di greti incorniciati da lande dove fioriscono eriche e ginestroni. Le scogliere di Jobourg, con i loro 128 metri d’altezza, sono le più alte d’Europa.

    Mont Saint-Michel, patrimonio mondiale dell’UNESCO

    “Meraviglia dell’Occidente”, il Mont Saint-Michel si erge nel cuore di un’immensa baia, interessata dalle più grandi maree d’Europa. È su richiesta dell’Arcangelo Michele, “capo delle milizie celesti”, che Aubert, vescovo di Avranches, costruì e consacrò una prima chiesa il 16 ottobre 709. Nel 966, per volere del Duca di Normandia, una comunità benedettina si stabilì sul monte. Per otto secoli i monaci non smetteranno di costruire, ampliare e abbellire la loro abbazia, a tal punto che quest’ultima assumerà dal XIII secolo il nome di “Meraviglia”. Capolavoro dell’architettura, o per meglio dire “delle architetture”, l’Abbazia di Mont Saint-Michel invita i visitatori a meditare nella cripta preromanica, ad ammirare la potenza e la maestosità dell’arte romanica, a lasciarsi trascinare dalle realizzazioni gotiche. Questo grande centro spirituale e intellettuale fu, assieme a Roma e Santiago di Compostela, uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio dell’Occidente medievale. 

    In Piccardia

    Gli amanti della natura potranno scoprire l’eccezionale Parco ornitologico del Marquenterre. Rifugio per molti uccelli migratori europei, il parco è situato tra gli estuari dell’Authie e della Somme. Uno spazio naturale fuori dal comune che comprende dune, foreste e marais, accessibili tramite dei sentieri che permettono di esplorare i punti essenziali di questo luogo.

     

 
 
    Parole chiave / Tag Litorale, Natura & outdoor, Francia Metropolitana
source